Forza Sassuolo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Dionisi: “Berardi è determinante, voglio dare il massimo al Sassuolo”

Le parole di Alessio Dionisi a Radio Serie A dopo la vittoria contro l'Inter

dionisi

Alessio Dionisi ha rilasciato una lunga intervista a Radio Serie A in cui ha parlato del momento del Sassuolo, reduce dalle vittorie contro Juventus e Inter. Tra gli argomenti trattati anche Berardi, Frattesi e le sue ambizioni per il futuro. Andiamo a leggere le sue parole.

LE SUE DICHIARAZIONI

MOMENTO. “Questa squadra dà tutto se stessa. A Frosinone abbiamo sbagliato pensando che fosse chiusa al 20esimo e invece ci hanno rimontato battendoci. Con la Juve e con l’Inter, al contrario, ci abbiamo creduto noi. Abbiamo qualità, quando la abbiniamo all’energia, i risultati si vedono. Difficile fissare la mentalità che abbiamo messo in campo con la Juve e a San Siro. In estate abbiamo cercato di ricambiare alcuni ragazzi, mantenendo qualità ed entusiasmo. Qui servono ambizione e umiltà, se viene meno anche solo una di queste componenti, il calo risulta evidente. Chi scende in campo è la squadra, l’allenatore si deve assumere le responsabilità, magari prendersi giusto qualche merito. In questi anni al Sassuolo Milano ci ha portato fortuna, ma questa non basta senza le prestazioni. Speriamo di dare continuità in questi stadi pesanti”.

BERARDI.E’ un giocatore particolarmente determinante. Non mi piace parlare di numeri, lui è diventato un uomo qui al Sassuolo, porta sempre in campo gestione del momento e maturità, pesando bene anche i momenti in cui è stato messo in discussione. Se andrà via a gennaio? Siamo una realtà importante ormai dopo undici anni in Serie A e vogliamo confermarci, rimanerci a lungo. Restiamo una realtà però piccola e questo sposta tanto, perciò avere uno come lui o non averlo cambia in esperienza. Speriamo sarà un mercato tranquillo, giusto che Mimmo venga avvicinato dalle grandi squadre, può fare il titolare nei top club di Serie A. Sono contento che per una serie di motivi è ancora al Sassuolo, spero possa anzi migliorare ulteriormente. Giusto che abbia quella fiammella di chi vuole andare via e misurarsi con ambienti più alti, non fa che alimentare la sua crescita. Il rischio di sedersi è dietro l’angolo, con il Sassuolo Berardi ha raggiunto tutto ciò che si poteva. E’ uno che come lo metti in un campo da calcio, sembra un bambino col pallone tra i piedi”.

PARAGONE CON FRATTESI. “Nessuno ha le sue qualità, in testa però un nome ce l’ho. Boloca? Sicuramente salta all’occhio, è un ragazzo arrivato qua forse fin troppo in punta di piedi. Credevo che il suo percorso potesse essere più lungo e invece sta accelerando tantissimo. Detto questo il nome è un altro”.

AMBIZIONI. “Mi sento un tecnico giovane e ambizioso. Io ho fatto il calciatore di basso livello. Da ragazzino ti poni obiettivi a lungo termine e magari è sbagliato. Ho cambiato punto di vista perché a breve termine gli obiettivi li puoi vedere meglio. Al contrario il rischio è che possano sembrare troppo lontani e possibilmente non riesci a raggiungerli. Sono in Serie A e qualche anno fa non l’avrei mai detto. Voglio dare il massimo al Sassuolo, con questa squadra e con questi ragazzi, tenendo sempre a mente da dove siamo partiti”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

berardi
Continua al meglio il recupero di Domenico Berardi dall'infortunio al tendine d'Achille, che lo ha...
Prosegue a gonfie vele la vendita dei biglietti per i tifosi salentini, pronti a riempire...
ghion
Le parole del centrocampista del Catanzaro, in presto dal Sassuolo ...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie