Forza Sassuolo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Napoli-Sassuolo, Dionisi: “Berardi non ci sarà, non faremo un match difensivo”

Le parole di Dionisi nella conferenza stamoa pre-partita di Napoli-Sassuolo, che si giocherà domani sera alle 20:45

dionisi

Alessio Dionisi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di domani alle 20:45 tra Napoli e Sassuolo. I neroverdi vengono dalla sconfitta all’esordio contro l’Atalanta e dovranno provare a offrire una prestazione più convincente contro la squadra di Garcia, nonostante la forza dell’avversario. Di seguito le sue parole.

CLIMA POST ATALANTA. “Bello e stimolante dopo una partita fatta bene in cui non abbiamo ottenuto niente dal risultato ma dalla prestazione sì. Di solito chi vince il campionato è la prima favorita per l’annata successiva, come ha detto qualche mio collega, e sarà bello e stimolante. Sulla carta siamo sfavoriti ma vogliamo stravolgere la carta”.

NAPOLI. “Credo che il Napoli, come tutte le squadre, debba giocare per trovare condizione e linee di passaggio. Sembra la stessa squadra dell’anno scorso perché ha cambiato poco. La forza del Napoli si è già vista nella prima partita. Domani dovremo difendere da squadra e dovremo prenderci delle responsabilità per giocare perché dobbiamo andare lì a fare la partita, non una partita difensiva”.

RIENTRANTI. “Rientra Ruan, ci saranno Racic e Pedersen e questo rientra tra le notizie positive”.

BERARDI. “Me l’aspettavo come prima domanda, non mi cogli impreparato. Domenico si è allenato con la squadra ma abbiamo valutato di non portarlo vista la condizione. Sarà sicuramente disponibile alla prossima al 100%, però ho e abbiamo ritenuto di non portarlo domani per farlo allenare in funzione della prossima”.

ATALANTA. “La squadra mi ha ‘sorpreso’. Quella con l’Atalanta è la gara che abbiamo interpretato meglio se ci metto dentro anche quelle del precampionato. Sappiamo che l’Atalanta è una squadra forte, tutte le squadre assumeranno un’identità e anche noi lo faremo. Per me abbiamo fatto una buona prestazione soprattutto nel primo tempo, fino a quando ha retto la condizione fisica. Nel secondo tempo siamo stati meno bravi con la palla perché le gambe non erano più le stesse. Recuperando qualcuno, aggiungo anche Ferrari che è dentro al 100% e questa è una notizia positiva, sicuramente anche a partita in corso”.

COME ARGINARE L’ATTACCO DEL NAPOLI. “Per certi aspetti potrebbe pagare per altre squadre, noi non abbiamo le capacità di star lì per tutta la partita e potrebbe anche non pagare perché il Napoli ha un potenziale offensivo tra i più importanti del campionato. Dobbiamo andare lì con la mente libera e dovremo essere più prestativi che con l’Atalanta: il nostro obiettivo è andare lì, riconoscerci e fare risultato”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sassuolo
Il match dei ragazzi di Bigica, perso contro l'Inter, raccontato da noi in poche righe...
Piovani
Ecco le parole dell'allenatore delle neroverdi a pochi istanti dalla gara contro l'Inter...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie