Forza Sassuolo
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bigica: “Il nostro campionato comincia a Verona e su Berardi…”

Le dichiarazioni del tecnico neroverde, in conferenza stampa, rilasciate nel post partita

Bigica

Le parole di Emiliano Bigica al termine della sfida contro il Napoli, terminata da pochi istanti al Mapei Stadium.

SULLA PARTITA. “Era un esordio che sognavo in modo diverso, dall’altra parte abbiamo trovato una squadra molto forte. Credo che abbiamo fatto una buona partita per 25′, adesso ci prepariamo per Verona, che sarà fondamentale per il nostro percorso, cercando di tirare su il morale a tutti i ragazzi. Da loro mi aspetto una gara d’orgoglio“.

SU RACIC. “Ho fatto giocare Racic perché necessitavo di avere un filtro a centrocampo per poi ripartire con tecnica, sfruttando le qualità di Henrique e Thorstvedt. Uros fa parte di una squadra qualitativa come il Sassuolo e ha meritato di giocare“.

SUL DIVARIO TECNICO. “Differenza tecnica c’è e in campo si è vista. Non dimentichiamoci che davanti avevamo i campioni d’Italia, il Napoli malgrado la classifica ha giocatori veramente importanti. Fin quando siamo stati corti abbiamo sopperito bene alle situazioni di qualità. Io personalmente ho avuto poco tempo per lavorare, ma potevamo fare di più. Ci sono stati troppi errori tecnici e per questo dobbiamo trovare serenità e leggerezza perché la palla pesa come un macigno in questo momento. Stiamo recuperando tanti giocatori e a Verona saremo al completo“.

I GOL SUBITI. “Sono veramente tanti e questo è un dato che fa riflettere. Io posso assicurare che i ragazzi sono stati molto disponibili e vogliosi ma non basta, dobbiamo fare tutti qualcosa in più sia sul campo che caratterialmente parlando. Non troveremo sempre il Napoli davanti e sicuramente al completo saremo più competitivi, ma servirà orgoglio perché la situazione è complicata“.

SULL’AVVERSARIO. “Il Napoli dal campo fa impressione. Hanno cambiato allenatore e lui cercherà di dare qualcosa di suo ma ha dei campioni a disposizione come Osimhen che è un giocatore importante. Onestamente io penso che abbia tutti i mezzi per risalire la corrente e lottare per la zona Champions“.

L’ESORDIO DI JUSTIN. “Su Kumi dico che è il capitano della Primavera, gli ho voluto fare questo regalo perché credo nel ragazzo e nel lavoro svolto dal settore giovanile. E’ un premio per chi lavora con costanza nel settore, voglio ringraziare Palmieri, la famiglia Squinzi e Carnevali che mi hanno dato questa meravigliosa opportunità, perché mi ritengono uno di famiglia“.

L’INCIDENZA DELLE INSICUREZZE. “Senza gli errori avremmo perso ugualmente, magari 3-1, ma non mi focalizzerei sul risultato. Il nostro obiettivo è Verona, è una delle tante finali che ci aspettano da qui fino alla fine“.

IPOTESI RITIRO. “No non si andrà in ritiro preventivo, lo faremo prima della gara  come di consueto, ma non penso sia una buona soluzione“.

SUL RITORNO DEL 10. “Berardi stava bene nella partitella di ieri, perciò l’ho portato in panchina. Questa sera mi poteva dare un buon spezzone di gara nel caso ci fosse stata la necessità, ma per Verona ci sarà sicuramente“.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

obiang
Pedro è carico e cerca di trasmettere la propria energia sia in campo che ai compagni...
shpendi
Shpendi, attaccante del Cesena, piace a diversi club in Serie A, tra cui il Sassuolo...
Viña
L'ex calciatore del Sassuolo Matias Viña è stato protagonista di un episodio spiacevole nel corso...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

Altre notizie