Forza Sassuolo
Sito appartenente al Network

Dionisi: “Se non hai carattere non rimonti una partita del genere…”

Le dichiarazioni di Alessio Dionisi a margine della gara pareggiata contro la Salernitana di Filippo Inzaghi

dionisi

Le parole di Alessio Dionisi a margine del pareggio maturato in rimonta contro la Salernitana, in una partita al cardiopalma, con i neroverdi che a più riprese avrebbero potuto vincerla.

Sulla prestazione dei suoi ragazzi

Abbiamo fatto una partita vera, perché abbiamo recuperato uno svantaggio importante e dopo il pareggio, dal 52′ in poi abbiamo provato a vincere.

Siamo stati imprecisi davanti e abbiamo fatto tanti errori dietro, dove poi i gol, quando li subisci, pesano e li paghi a caro prezzo.

Siamo meno efficaci e dobbiamo migliorare, non va condannato nessuno oggi, ma avremmo meritato di vincere e di fare più gol“.

La prestazione buona e la fase realizzativa clamorosa di Thorstvedt

Su Thorstvedt sottolineerei che nella penultima sosta nessuno lo ha aiutato, ma lui ha grande carattere e forza mentale.

Deve dimostrare di meritare il posto da titolare, ma è tutto merito suo ciò che sta facendo, per lavoro e costanza.

È più congeniale nel centrocampo a 3, ma oggi ha fatto bene specialmente in fase di interdizione e ha fatto bene anche in attacco, dove sono sicuro che arriveranno i gol delle punte“.

Sul risultato ottenuto, soddisfatto del pareggio o rammarico per la mancata vittoria?

Non posso essere soddisfatto, perché quando fai una partita con il pallone devi vincere, ma l’atteggiamento della squadra è migliorato e mi è piaciuto.

Prendiamo però sempre gol dalle uscite nostre e questo non mi rende felice.

Posso però dire che non siamo in crisi, perché maciniamo gioco e siamo entrati con una mentalità giusta, dimostrando di volere il risultato“.

Questo risultato può aiutare l’attacco, in questo momento in difficoltà, ma definito da tanti importante per la categoria?

Dobbiamo lavorare su di noi, tanti decantano i nostri giocatori offensivi ma non segnano da tanto e sono sicuro che è solo un momento e la sosta può aiutare, dobbiamo lavorarci e cercare di non prendere gol“.

Perché lasciare Bajrami quest’oggi in panchina?

Bajrami lo conosco meglio di tutti, perché l’ho allenato a Empoli, ma stasera non ha giocato perché aveva un solo allenamento nelle gambe e a Torino è uscito per un problema fisico“.

Preoccupa la prima mezz’ora di gara, caratterizzata ancora da tanti errori decisivi?

Non sono d’accordo sulla preoccupazione, perché l’atteggiamento c’è stato anche nella prima mezz’ora, bisogna avere gli attributi per fare la partita e vorrei vedere voi andare sotto 0-2 e ribaltare il match, rischiando addirittura di vincere“.

Trova somiglianze, in termini di punti, con la passata stagione?

Non bisogna fare paragoni con la passata stagione ma ripartiamo da quello che abbiamo fatto lo scorso anno, dobbiamo migliorare sempre quanto fatto in passato, è il nostro obiettivo“.

Nonostante la prestazione positiva, mancano ancora i cross decisivi dalle fasce, è d’accordo sul fatto che Toljan e Vina fatichino ancora a servire palloni qualitativi?

Vina da molto volume a livello di assist, Toljan per me è fantastico anche più di ciò che dimostra, non deve accontentarsi delle sue qualità.

Oggi abbiamo fatto tanti cross, ma alcuni sono stati sfruttati male e finalizzati con poca qualità. 

Vina giocava piede su piede con Castillejo, che è meno bravo, rispetto a Berardi, a duettare in sovrapposizione, mentre Domenico oggi con Toljan oggi si è inteso benissimo. 

Ci tengo a precisare che sono più soddisfatto dei cross fatti in questa gara, rispetto ad altre partite, ma lavoreremo per essere ancor più qualitativi“.

Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ballardini è pronto ad approdare in neroverde e proverà a guidare il Sassuolo verso la salvezza...
ballardini
Davide Ballardini può essere definito il maestro delle salvezze e c'è una statistica che lo...
precedenti
Regna l'equilibrio tra scaligeri e neroverdi, che in tanti anni di sfide hanno ottenuto le...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...