Forza Sassuolo
Sito appartenente al Network

Dionisi: “Questa sconfitta fa male, sono molto arrabbiato…”

Le parole di Alessio Dionisi a margine della sconfitta subita dal suo Sassuolo, per 2-1, contro i granata di Ivan Juric

Alessio Dionisi ha commentato, in modo molto amareggiat0, il match dell’Olimpico Grande Torino, dove il Sassuolo ha incassato la sesta sconfitta in campionato, contro il Torino di Ivan Juric.

Sulla gara e i problemi di approccio…

E’ mancato come sempre lo spirito d’approccio, credo che questa sera abbiamo mandato in porta più noi il Torino che il Torino stesso e mi riferisco alle situazioni da calcio di inizio e in fase di impostazione. 

Quando vai in svantaggio due volte, fare gol e stare a rincorrere diventa difficile. Se concedi facendo errori, alla fine i gol li subisci e l’atteggiamento non è stato idoneo nemmeno questa sera“.

Sesta sconfitta in campionato e altra prestazione sottotono…

Mi da fastidio perdere così perché insisto da inizio anno, che dobbiamo giocare in avanti, questa sconfitta fa molto male, sono arrabbiato“.

Come si spiega questo andamento altalenante? Sei punti contro Inter e Juventus e solamente due punti in cinque partite?

Premesso che le vittorie citate sono dello scorso anno e non siamo la stessa squadra della passata stagione, i 6 punti contro Inter e Juve li abbiamo fatti meritatamente e penso che nessuno possa smentirmi. 

Questa sera dobbiamo fare mea culpa ma non solo io, tutti quanti.

Non attacchiamo e non difendiamo tutti insieme e questo succede anche se cambio i giocatori, siamo superficiali, questa è l’unica spiegazione perché altrimenti non si spiega come si riesce a fare risultato contro due squadre, che sono imbattibili e poi contro squadre di livello inferiore a Inter e Juve sembra che il campo si allunghi. 

Possiamo fare meglio, qualcuno però non ci mette sempre il massimo impegno e sicuramente è anche colpa dell’allenatore“.

Cosa è cambiato dalla gara contro la Juventus a quella di stasera contro i granata?

Con la Juve ci siamo difesi bene, mentre oggi non l’abbiamo fatto.

Sono d’accordo con Ciro Ferrara quando si dice che non abbiamo attaccato bene, non abbiamo fatto la partita giusta senza palla ed è difficile fare bene se non pressi, non attacchi e questo mi fa molto arrabbiare.

Non mi tiro indietro, l’allenatore ha meriti sicuramente ma anche demeriti“.

Si può parlare di un Sassuolo in crisi?

Il Sassuolo sicuramente poteva e doveva fare meglio in queste 11 partite, ma poi dopo sta a noi dimostrare che non siamo in crisi. 

Il Torino, va ricordato che è costruito per stare nella parte medio-alta della classifica e l’hanno scorso ha fatto bene, il loro mercato ha portato giocatori pronti e già completi. 

Per me non siamo in crisi per i valori tecnici e umani che abbiamo e dimostriamo di avere, ma siamo anche presuntuosi a volte e manchiamo di cattiveria nell’atteggiamento“.

 

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ballardini è pronto ad approdare in neroverde e proverà a guidare il Sassuolo verso la salvezza...
ballardini
Davide Ballardini può essere definito il maestro delle salvezze e c'è una statistica che lo...
precedenti
Regna l'equilibrio tra scaligeri e neroverdi, che in tanti anni di sfide hanno ottenuto le...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...